Argomenti

  1. Contributi
  2. IMU e TASI

I contributi alle scuole paritarie sono assegnati secondo quanto previsto dal Decreto annuale del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca ai sensi dell’ art.1 comma 636 della legge 296 del 27 dicembre 2006 (Finanziaria 2007 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 299 del 27 dicembre 2006):

“Il Ministro della pubblica istruzione definisce annualmente, con apposito decreto, i criteri e i parametri per l’assegnazione dei contributi alle scuole paritarie e, in via prioritaria, a quelle che svolgono il servizio scolastico senza fini di lucro e che comunque non siano legate con società aventi fini di lucro o da queste controllate. In tale ambito i contributi sono assegnati secondo il seguente ordine di priorità: scuole dell’infanzia, scuole primarie e scuole secondarie di primo e secondo grado”.

Alle scuole paritarie di ogni ordine e grado, che accolgono alunni con certificazione di handicap riconosciuto come previsto dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive disposizioni applicative, iscritti e frequentanti, è assegnato un contributo annuale per ogni alunno certificato, determinato a livello regionale, previa acquisizione delle certificazioni e verifica della loro rispondenza ai parametri previsti dalla medesima legge.