Il patrocinio del Ministero dell’istruzione

Il Ministero dell’istruzione può esprimere il proprio sostegno ad iniziative di alto rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico, storico o sportivo, attraverso la concessione del patrocinio.
Il patrocinio rappresenta una forma simbolica di adesione e una manifestazione di apprezzamento ad iniziative ritenute meritevoli.
La concessione del patrocinio rientra nell’attività discrezionale dell’Amministrazione. Non è un atto amministrativo, ma una mera manifestazione di volontà.
Il patrocinio è un atto di esclusiva competenza del Ministro.

Procedura e criteri
Il patrocinio viene concesso in esito allo svolgimento di un’istruttoria, svolta dall’Ufficio di Gabinetto, con l’acquisizione:

  • del parere tecnico fornito dal competente Dipartimento atto a verificare anche la validità della manifestazione, l’affidabilità e la serietà dell’organizzazione e dei promotori;
  • del nulla osta da parte della Prefettura – Ufficio territoriale del Governo competente.

Sono escluse dalla concessione del patrocinio le iniziative che presentano le seguenti caratteristiche:

  • abbiano scopo di lucro diretto o indiretto.
  • abbiano un ambito di diffusione strettamente locale. Possono essere ammesse al patrocinio le iniziative che, pur di carattere prevalentemente locale, abbiano profili di particolare rilevanza istituzionale e che riguardano temi o eventi di interesse per tutti i cittadini italiani;
  • abbiano natura politica o esclusivamente religiosa;
  • rientrino nell’ordinaria attività di istituti di istruzione, stagioni teatrali ordinarie, seminari estivi, corsi di perfezionamento, master;
  • abbiano elementi identificativi di uno sponsor nel titolo o nel logo (title sponsor);
  • prevedano il pagamento di una quota di partecipazione.

Il patrocinio è concesso ad una singola iniziativa posta in essere da uno stesso organizzatore per anno solare, non si estende per analogia ad altre iniziative connesse o affini e non è accordato in via permanente.
Non possono essere concessi – per una medesima iniziativa o manifestazione - più patrocini da parte di uffici della stessa Amministrazione (Uffici centrali e territoriali del Ministero dell’istruzione).
Si evidenzia, inoltre, che non possono essere accolte richieste di patrocinio:

  • per iniziative che perseguano, anche solo indirettamente, finalità di promozione di marchi di fabbrica o di pubblicità di prodotti commerciali, ditte, aziende, etc;
  • per iniziative che comportino attività anche solo indirettamente lucrative o che prevedano delle forme di pagamento (quote di partecipazione o di iscrizione, biglietti d’ingresso, raccolte fondi, versamenti di contributi di alcun tipo etc.), anche se indirizzate a fini filantropici;
  • per eventi con ricaduta a carattere meramente comunale, provinciale o regionale. In tali casi la richiesta di patrocinio deve essere avanzata agli Uffici Scolastici Regionali territorialmente competenti, che provvedono a tenere informato l’Ufficio di Gabinetto dell’avvenuta concessione del patrocinio;
  • per iniziative che ricadono nell’ambito di applicazione di protocolli d’intesa, convenzioni o forme di collaborazione con uffici dell’Amministrazione Centrale, Uffici Scolastici Regionali o Istituzioni scolastiche ovvero per iniziative promosse da soggetti accreditati o qualificati per la formazione del personale scolastico. In tali ipotesi, infatti, l’iniziativa non ha necessità di un ulteriore supporto, essendo già frutto di una collaborazione formalizzata con l’Amministrazione;
  • per iniziative promosse da istituzioni scolastiche che, seppure dotate di autonomia funzionale e di personalità giuridica, costituiscono articolazioni organizzative interne al Ministero dell’istruzione. Pertanto, tali iniziative non necessitano di alcuna forma di sostegno da parte del Ministero, in quanto amministrazione di appartenenza con il quale si condividono già di per sé finalità e scopi;
  • per manifestazioni con carattere concorsuale ovvero per eventi finalizzati all’elaborazione di una graduatoria ed alla proclamazione di un vincitore;
  • per iniziative che si realizzino attraverso la produzione e la diffusione di film, libri, riviste, pubblicazioni, prodotti multimediali, opere cinematografiche e teatrali;
  • per iniziative che prevedono - a titolo esemplificativo, ma non esaustivo - lezioni, incontri, dibattiti, durante lo svolgimento dell’orario scolastico ed extrascolastico, ovvero siano incluse nel Piano dell’Offerta Formativa delle Istituzioni scolastiche.

Il patrocinio viene concesso per iniziative ed eventi e non per meri progetti.

Soggetto richiedente
La domanda-istanza può essere presentata da Enti/Associazioni/Comitati/Fondazioni/etc. per singoli eventi di rilevanza non meramente locale e che non abbiano finalità, anche indirette, commerciali o di lucro.

Documentazione richiesta
Compilazione dell’apposito modulo della richiesta del patrocinio in ogni sua parte, debitamente sottoscritto, e corredato dalla seguente documentazione:

  • programma dettagliato dell’iniziativa;
  • illustrazione sintetica ed esauriente delle finalità dell’evento che ne dimostri la particolare qualità e rilevanza;
  • atto costitutivo e statuto dell'Ente/Associazione/etc. (solo soggetti privati);
  • documentazione idonea ad attestare l’elevata rappresentatività del soggetto che promuove l’iniziativa (solo soggetti privati altamente rappresentativi);
  • l’informativa relativa al trattamento dei dati personali (art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679), debitamente sottoscritta per presa visione;
  • copia del documento di identità del richiedente/legale rappresentante, in corso di validità;
  • eventuali patrocini concessi da altre Autorità/Amministrazioni/Istituzioni;
  • ulteriore documentazione utile per la valutazione dell’istanza.

Modulo di richiesta

Presentazione della richiesta
La richiesta di patrocinio deve essere presentata con lettera indirizzata al Ministro dell’Istruzione, redatta mediante compilazione dell’apposito modulo che deve essere trasmesso, corredato della documentazione ivi indicata, esclusivamente in via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): patrocini@postacert.istruzione.it

Tempi
La concessione del patrocinio richiede un adeguato tempo di istruttoria, anche in considerazione dell’acquisizione del nulla osta dalla Prefettura territorialmente competente. Pertanto, le richieste di patrocinio devono pervenire al Ministero dell’istruzione almeno tre mesi prima dalla data prevista per l’evento.
Non si potrà tener conto di richieste che giungano a meno di tre mesi dall’evento, salvo eccezioni adeguatamente motivate.

Comunicazione esito
Al termine dell’istruttoria, solo in caso di esito positivo, con nota a firma del Capo di Gabinetto d’ordine del Ministro, viene data comunicazione al richiedente della concessione del patrocinio e della relativa autorizzazione ad inserire, sul materiale relativo all’evento patrocinato (brochure, locandine, programmi, pubblicazioni, etc..), la dicitura: “con il patrocinio del Ministero dell’istruzione”.
Nel caso in cui l’evento patrocinato venga annullato, rinviato o sospeso, deve esserne dato immediato avviso al Ministero dell’istruzione.

Riferimenti

  • Nota UCE-4713-P del 10 giugno 2019 Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio del Cerimoniale di Stato e per le Onorificenze.
  • Circolare del Ministero prot. 5461 del 5 febbraio 2021.

Ufficio
L’istruttoria finalizzata all’eventuale concessione del patrocinio è curata dall’Ufficio di Gabinetto del Ministro patrocini@postacert.istruzione.it

Utilizzo del logo Ministeriale
All’eventuale concessione del patrocinio non corrisponde l’automatica autorizzazione all’utilizzo del logo del Ministero dell’istruzione, che necessita di apposita e specifica richiesta da inviare all’indirizzo e-mail della competente Direzione Generale: comunicazione.istituzionale@istruzione.it ​​​​​​​

Sembra che tuo stia utilizzando Internet Explorer 8. Per una corretta visione del sito si prega di utilizzare una versione più aggiornata di Explorer oppure un browser come Firefox o Chrome