Sono molti i principi della normativa nazionale che negli ultimi trent’anni hanno definito il tema dell’integrazione degli alunni stranieri e dell’educazione interculturale.

Si tratta di riferimenti eterogenei: circolari, documenti di studio, linee guida  e indicazioni legislative che nell’insieme, e in questo arco di tempo, delineano una “via italiana” all’educazione interculturale.
La prima circolare ministeriale, Inserimento degli alunni stranieri nella scuola dell’obbligo. Promozione e coordinamento delle iniziative per il diritto allo studio, risale al settembre 1989, per arrivare fino alle più recenti Linee guida per il diritto allo studio delle studentesse e degli studenti fuori dalla famiglia d’origine, che sono del dicembre 2017.

Queste ultime contengono indicazioni e orientamenti utili per docenti, famiglie affidatarie, strutture residenziali di accoglienza e tutori volontari. Sono state prodotte grazie a un lavoro congiunto tra Ministero dell’istruzione, Direzione Generale per lo Studente e Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Di seguito gli ultimi documenti, a partire dal 2014.

Allegati: