Piani di intervento e finanziamento

Piano di interventi e di finanziamenti per i progetti nazionali e locali nel campo dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti ad una minoranza linguistica (E.F. 2021)
Invito alla presentazione di candidature per iniziative progettuali da parte di istituzioni scolastiche in rete situati in ambiti territoriali e subcomunali delimitati in cui si applicano le disposizioni di tutela delle minoranze linguistiche storiche. Scadenza 25 ottobre 2021
(Allegati)

Piano di finanziamento Lingue di minoranza. Biennio 2018-2020
Presentazione dei progetti nel campo delle lingue di minoranza (art. 5 L. 482/1999) Scadenza 23 luglio 2018
(Allegati)

Il Miur promuove e supporta le iniziative progettuali elaborate dalle scuole, incentivando la collaborazione tra reti di scuole. A tal fine, annualmente pubblica i Piani di intervento e di finanziamento per realizzare progetti nazionali e locali nel campo dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti a una minoranza linguistica.  Gli istituti del primo ciclo (comprendendo anche la scuola dell’infanzia) situati in “ambiti territoriali e sub-comunali delimitati in cui si applicano le disposizioni di tutela delle minoranze linguistiche storiche” sono invitati a presentare percorsi progettuali in rete per un biennio.

Il Ministero fornisce specifiche indicazioni per includere e valorizzare una fattiva cooperazione in rete delle scuole coinvolte in ciascun progetto. Per garantire la continuità di ogni proposta progettuale si richiede un’articolazione biennale, con monitoraggio in itinere e a conclusione del biennio.

I progetti vengono valutati in base ai seguenti criteri:

  • insegnamento in orario curricolare della lingua minoritaria attuato da parte dei docenti della scuola, con idonee competenze linguistiche;

  • utilizzo del metodo integrato di didattica veicolare che, garantendo il raggiungimento dei traguardi di sviluppo delle competenze a tutti gli alunni, si avvalga della metodologia CLIL;

  • produzione di materiali multimediali pedagogici e didattici trasferibili, anche con approccio ludico. La trasferibilità va intesa, non solo come diffusività del prodotto ma soprattutto come innovazione metodologica e innovatività dei processi;

  • collaborazione plurilingue al fine di stimolare uno scambio tra realtà linguistiche e culturali diverse presenti in uno stesso territorio o in territori diversi;

  • verifica delle competenze e valutazione delle abilità, capacità e conoscenze acquisite, tramite l’utilizzo di modelli come griglie, schede, diari di classe o di bordo, facilmente utilizzabili e trasferibili ad altri contesti minoritari;

  • collaborazione in rete e rappresentatività nel territorio attraverso un’ampia e consapevole sinergia con gli Enti locali, attestata da protocolli d’intesa o convenzioni con istituzioni, associazioni, centri di ricerca, università;

  • produzione di musiche, suoni e canti che caratterizzano le nostre lingue di minoranza.

Annualmente vengono fornite, con nota del Miur, indicazioni per la presentazione dei progetti relativi a un biennio. I progetti sono valutati da un apposito Gruppo di lavoro costituito con decreto del Direttore Generale. L’attuale Gruppo di lavoro è stato costituito con decreto del Direttore Generale 700 del 9 luglio 2015.

Documenti Allegati
  • Minoranza linguistica E.F. 2020 DM 11875_14_07_2020.zip

  • Circolare n.19601 del 30 ottobre 2020 - Proroga del termine al 14 novembre 2020

  • Prot. n. 6632 del 12 giugno 2017

  • Prot12991_18.zip

  • Biennio 2019-2021.zip

  • Prot.14688 del 3 luglio 2019

  • Prot.11599 del 29 maggio 2019

  • All.1 - Prot.11599 del 29 maggio 2019 - Scheda formulario

  • All.2 - Prot.11599 del 29 maggio 2019 - Scheda sintetica 2019-21

Link esterni
Sembra che tuo stia utilizzando Internet Explorer 8. Per una corretta visione del sito si prega di utilizzare una versione più aggiornata di Explorer oppure un browser come Firefox o Chrome