VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, recante “Riforma dell’organizzazione del Governo, a norma dell’articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59” e, in particolare, l’articolo 2, comma 1, n. 11), che, a seguito della modifica apportata dal decreto legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, ha istituito il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
VISTO inoltre l’articolo 1, comma 5, del predetto decreto legge  n. 85 del 2008, che dispone il trasferimento delle funzioni del Ministero dell’Università e della Ricerca, con le inerenti risorse finanziarie, strumentali e di personale, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
VISTO il D.M. 26 settembre 2014, n. 753, come modificato dal D.M. 5 febbraio 2018 n.100, concernente “Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell'Amministrazione centrale del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 20 aprile 2015, S.O. n. 19, e, in particolare, l’allegato 5 che individua il Consiglio Universitario Nazionale quale organismo previsto dalla normativa in materia di università, alta formazione e ricerca;
VISTA la legge 16 gennaio 2006, n. 18, recante “Riordino del Consiglio Universitario Nazionale”;
VISTA l’Ordinanza Ministeriale n. 716 del 9 novembre 2018, con cui sono state indette le elezioni finalizzate al rinnovo dei rappresentati delle seguenti 7 aree scientifico – disciplinari: 03,05,07,09,10,12 e 13, nonché all’elezione di un professore di I fascia dell’area 02, di un professore di II fascia dell’area 14 e di 3 rappresentanti del personale tecnico – amministrativo in seno al Consiglio Universitario Nazionale;
CONSIDERATO che per la componente dei professori di II fascia dell’area scientifico - disciplinare 07, non è stata presentata alcuna candidatura entro il termine previsto dall’art. 4 della predetta Ordinanza Ministeriale del 9 novembre 2018;
VALUTATA altresì la necessità di assicurare il completamento del processo di accreditamento  dei nuovi corsi di laurea e di laurea magistrale ad oggi sottoposti al parere dell’Organo; 
RITENUTO opportuno, pertanto, disporre la proroga del termine di presentazione delle candidature previsto dalla predetta Ordinanza Ministeriale, nonché dei termini di scadenza degli adempimenti successivi alla presentazione delle candidature stesse;
RITENUTO necessario, altresì, posticipare le date di votazione stabilite dall’art. 1 della più volte citata Ordinanza Ministeriale del 9 novembre 2018, in conseguenza del differimento dei predetti termini di scadenza, 

ORDINA

Art. 1
Votazioni

Le votazioni indette con l’Ordinanza Ministeriale del 9 novembre 2018, n. 716, si svolgeranno nei giorni compresi tra il 5 marzo e il 14 marzo 2019, anziché nei giorni compresi tra il 22 e il 31 gennaio 2018. Esse avranno luogo tra le ore 9:00 e le ore 17:00, di ogni giorno feriale, escluso il sabato. Il giorno 14 marzo 2019 le operazioni di voto termineranno alle ore 14:00.
Ogni Ateneo nell'ambito dei giorni e dell'orario sopra indicati, può fissare, per esigenze organizzative, un proprio calendario e un proprio orario.

Art. 2
Proroga dei termini

Il termine di presentazione delle candidature stabilito dall’art. 4 dell’Ordinanza Ministeriale n. 716 del 9 novembre 2018, è prorogato al giorno 8 febbraio 2019.
Le nuove candidature presentate entro il termine di cui al precedente periodo dovranno essere inviate, per il tramite degli uffici amministrativi di ciascun ateneo, al CINECA entro il 13 febbraio 2019, che provvederà a pubblicarle il giorno 18 febbraio 2019 e, successivamente, a trasmetterle alla Commissione elettorale centrale.
Restano valide le candidature già presentate entro il termine di scadenza previsto dall’art. 4 dell’Ordinanza Ministeriale n. 716 del 9 novembre 2018.

 

Art. 3
Insediamento della Commissione Elettorale Centrale e svolgimento delle operazioni di scrutinio

La  Commissione Elettorale Centrale di cui agli articoli 8 e  9 dell’Ordinanza Ministeriale n. 716 del 9 novembre 2018, si insedierà il giorno 14 marzo 2019, anziché il 31 gennaio 2019, al fine di procedere alle operazioni di scrutinio, le quali saranno rese pubbliche.
Al completamento di tutte le operazioni per ciascun collegio, i risultati saranno pubblicati in rete.     

Art. 4
Disposizioni finali

Restano ferme le restanti disposizioni contenute nell’Ordinanza Ministeriale n. 716 del 9 novembre 2018.  

 

IL MINISTRO            
(dott.Marco Bussetti)