Matera 2019

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, con la nomina di Matera a Capitale della Cultura 2019, ha voluto assumere un ruolo attivo durante tutto l’anno che vede la Basilicata, e l’Italia intera, sotto i riflettori internazionali.

Un nuovo modello di crescita culturale e sociale
Con Matera 2019 è stato inaugurato un nuovo modello di crescita culturale e sociale attraverso cui le nuove generazioni, attingendo dalle proprie origini, vivranno con maggiore consapevolezza e attenzione le bellezze storico artistiche e culturali del proprio territorio. Lo slogan “Open Future” di Matera 2019 nasce dal desiderio di creare una cultura aperta, in tutte le sue molteplici declinazioni: accessibile a tutti, disponibile al dialogo, creata da tutti.

Matera 2019

Il ruolo della scuola
In questa cornice, la scuola ha così assunto un ruolo importante sia nel sensibilizzare gli studenti nei confronti del proprio patrimonio culturale, sia quali attori consapevoli, interpreti e creatori di cultura e ambasciatori e portavoce della propria cultura.
Questo messaggio di “vivacità culturale” sarà diffuso dalle nostre scuole “aperte al futuro”: gli studenti assumeranno il ruolo di “cittadini temporanei” non solo di Matera ma di qualsiasi luogo dove essi andranno per apprendere e trasmettere cultura.

Il protocollo d’intesa
Per questi motivi e per il coinvolgimento che la comunità scolastica ha avuto sin dal processo di candidatura di Matera 2019, è nata l’esigenza, nell’ottobre 2017, di siglare un Protocollo di Intesa con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 che ha l’obiettivo di continuare a coinvolgere le scuole nel Dossier di candidatura alla quale costruzione hanno contribuito esse stesse.

L’accordo quadro
Nel gennaio 2018, è stato siglato inoltre l’Accordo Quadro MIUR-Regione Basilicata-Comune di Matera-Comune di Policoro, “Progetto culturale Basilicata-Matera 2019-Magna Grecia”, nato dal potenziale ruolo del MIUR quale soggetto volto a favorire iniziative e percorsi di sensibilizzazione per la conoscenza delle risorse culturali dei territori, al fine di accrescere negli studenti la consapevolezza dell’importanza del patrimonio culturale tangibile e intangibile italiano.
Da questo accordo è venuto alla luce il catalogo “Itinerari culturali - Dalle Scuole per le Scuole” che gli studenti della regione Basilicata, in sinergia con enti ed associazioni locali, hanno preparato per presentare le proposte culturali del proprio territorio.