Il piano scuola per le emergenze parte dalla rilevazione delle necessità per dare sostegno ai Dirigenti scolastici nella ripresa delle regolari attività didattiche.

La task force del Miur opera a diretto contatto con le comunità scolastiche e con le famiglie degli studenti coinvolti, si mette in ascolto per rilevare le loro necessità (di beni e servizi) e interviene per riportare la frequenza scolastica e la didattica alla normalità.

Individuate le necessità, i finanziamenti del Miur sono utilizzati per consentire alla scuole di riprendere le lezioni e tutte le attività ad esse legate, dal momento che le scuole rappresentano, in alcuni casi, l’unico luogo di aggregazione delle comunità ferite.