IL DIRETTORE GENERALE

Premio Nazionale delle Arti 2018/2019 – XIV edizione

Bando

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito delle attività di promozione artistica, bandisce la quattordicesima edizione del “Premio Nazionale delle Arti”.
Il concorso, rivolto agli studenti regolarmente iscritti alle istituzioni e ai corsi accreditati del sistema AFAM, nell’anno accademico 2018/2019, è articolato nelle seguenti sezioni e sottosezioni:

  • ARTI FIGURATIVE, DIGITALI E SCENOGRAFICHE

      (pittura; scultura; restauro; arti grafiche; decorazione; scenografia teatrale, cinematografica e televisiva; arte elettronica; fotografia; opere interattive; videoinstallazioni; produzioni audiovisive di narrazione e di creazione)

  • ARTI DELLO SPETTACOLO

      (danza; arte drammatica)

  • INTERPRETAZIONE MUSICALE

      (Canto lirico; Chitarra, arpa e mandolino; Composizione; Direzione d’Orchestra; Fisarmonica; Organo; Jazz; Percussioni; Pianoforte; Musica da Camera e d’Insieme; Musica elettronica e nuove tecnologie; Musica per strumenti antichi e voci; Musiche pop e rock originali: gruppi, solisti e voci; Strumenti ad arco; Strumenti a Fiato).

Le istituzioni dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica sono invitate a partecipare dandone la più ampia pubblicità sia presso i docenti in servizio sia presso gli studenti assicurando, a questi ultimi, pari opportunità di partecipazione.
Al fine di valorizzare il patrimonio artistico e culturale presente in tutto il territorio nazionale, l’organizzazione e lo svolgimento di tutte le sezioni e le sottosezioni del Premio sono affidate alle istituzioni di seguito elencate:

  • ARTI VISIVE

Accademia di Belle Arti di Torino

  • DANZA

Accademia Nazionale di Danza

  • TEATRO

Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”

  • CANTO LIRICO

Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena

  • DIREZIONE D’ORCHESTRA

Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano

  • CHITARRA, ARPA E MANDOLINO

Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta

  • COMPOSIZIONE

Conservatorio di Musica “Ottorino Respighi” di Latina

  • FISARMONICA

Conservatorio di Musica “Lorenzo Perosi” di Campobasso

  • PIANOFORTE

Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze

  • JAZZ

Conservatorio di Musica “S, Pietro a Majella” di Napoli

  • PERCUSSIONI

Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza

  • STRUMENTI AD ARCO

sezione violino e viola
Istituto Superiore di Studi Musicali di Aosta
sezione violoncello e contrabbasso
Conservatorio di Musica “Francesco Venezze” di Rovigo

  • STRUMENTI A FIATO

sezione legni
Conservatorio di Musica “Luisa d’Annunzio” di Pescara
sezione ottoni
Istituto Superiore di Studi Musicali “Pietro Mascagni” di Livorno

  • ORGANO

Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia

  • MUSICA ELETTRONICA E NUOVE TECNOLOGIE

Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” di L’Aquila

  • MUSICA CON STRUMENTI ANTICHI E VOCI

Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma

  • MUSICA DA CAMERA E D’INSIEME

Conservatorio di Musica “G.B.Martini” di Bologna

  • MUSICHE POP E ROCK ORIGINALI

Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento

Gli studenti interessati a partecipare al concorso devono presentare apposita domanda all’Istituzione di appartenenza, esclusivamente per una delle sezioni sopraindicate, secondo le modalità che saranno specificate dalle Istituzioni stesse nei propri regolamenti e che saranno adeguatamente pubblicizzate nei rispettivi albi d’Istituto e siti istituzionali.
Non sono ammesse opere già presentate nelle precedenti edizioni del Premio. 
Le Istituzioni, avvalendosi delle competenti strutture didattiche e secondo procedure stabilite con propri regolamenti, valutano le domande pervenute individuando gli studenti che potranno partecipare alle prove selettive nazionali. I Consigli Accademici devono comunque garantire l’elevata qualità artistica dei candidati.
 I regolamenti per lo svolgimento delle singole prove concorsuali, proposti dalle Istituzioni organizzatrici, con le indicazioni delle date di svolgimento delle prove, sono pubblicati, sia sul sito del Ministero sia su quello delle singole Istituzioni organizzatrici sopra indicate, entro il 2 marzo 2019. I singoli regolamenti possono prevedere, ove necessario, un limite alle candidature che ciascuna Istituzione può presentare.
Ciascuna istituzione invia l’elenco dei nominativi dei candidati selezionati alle Istituzioni organizzatrici della relativa sezione, entro il 30 aprile 2019.
I vincitori finali sono individuati da giurie nominate dal Ministero, il cui giudizio è inappellabile.
Le commissioni indicano un solo vincitore finale  e non è ammessa l’individuazione di vincitori ex-aequo.
Le Istituzioni hanno la facoltà di assegnare premi speciali riferiti a particolari qualità evidenziate dagli studenti partecipanti alla fase finale e possono prevedere l’assegnazione di borse di studio erogate da enti pubblici e privati, anche dedicate a personalità che hanno rivestito un importante e significativo ruolo nel campo delle arti, della musica e dello spettacolo.
Tutte le operazioni concorsuali dovranno concludersi entro il 31 ottobre 2019.
Le eventuali spese di invio e di ritiro di tutte le opere presentate, nonché quelle di viaggio e di soggiorno dei vincitori alle diverse fasi del Premio, sono ad esclusivo carico delle Istituzioni di appartenenza e il MIUR non risponde in alcun modo di eventuali smarrimenti o danneggiamenti delle opere e/o dei progetti inviati dai candidati
Il Ministero si riserva di acquisire alcune opere vincitrici  a testimonianza della qualità della didattica e della produzione artistica svolta dalle istituzioni del sistema dell’Alta Formazione  Artistica e Musicale.
Le comunicazioni inerenti il concorso saranno pubblicate nell’apposita sezione del sito istituzionale del Ministero

IL DIRETTORE GENERALE
Maria Letizia Melina