"Profondo dolore per la perdita improvvisa del prof. Nicolò D’Amico che ieri ci ha lasciato. La sua grande capacità di cogliere le sfide dell’astrofisica moderna, il suo alto tenore intellettuale e la guida autorevole con la quale ha rappresentato e governato l’Istituto Nazionale di Astrofisica siano stimolo e insegnamento per quanti hanno avuto la fortuna di condividere con lui un frammento di vita professionale e per i giovani che approcciano con curiosità a questo mondo. Le ricerche condotte dall’Inaf sotto la sua guida sono il segno tangibile dell’impegno costante dell’uomo e dello scienziato D’Amico e della sua capacità di saper valorizzare il talento di tanti giovani ricercatori, testimonianza che resterà sempre viva nel ricordo di tutti noi. A lui un ringraziamento sincero per lo spirito di dedizione profuso nella sua attività professionale. Ai suoi cari le più sentite condoglianze".

Gaetano Manfredi, ministro dell'Università e della Ricerca