G20, il 1° giugno la premiazione del concorso per le scuole

G20, il 1° giugno la premiazione del concorso per le scuole

Lunedì, 31 maggio 2021

Martedì 1 giugno, dalle ore 10, presso la Sala “Aldo Moro” del Ministero dell’Istruzione, si svolgerà la premiazione delle scuole vincitrici del concorso nazionale “La presidenza italiana del G20: progettare e lavorare per dare un volto nuovo al mondo in cui vogliamo vivere”, destinato alle secondarie di I e II grado per l’anno scolastico 2020/2021.

L’iniziativa, che si è conclusa lo scorso 2 aprile, è stata indetta dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, e ha registrato la partecipazione di oltre 180 istituti statali e paritari. L’obiettivo del bando di concorso è - in occasione dell’assunzione della Presidenza del G20 da parte dell’Italia - invitare studentesse e studenti ad una riflessione corale sul significato di questo forum di leader mondiali, oltre a comprendere con quali modalità la scuola italiana possa contribuire, attraverso  innovativi modelli educativi e formativi, alla conoscenza diffusa del valore del rispetto della vita umana e di altre specie viventi, in relazione anche ad un uso sostenibile delle risorse naturali, nonché promuovendo lo sviluppo di tecnologie e metodologie innovative nella gestione dei rifiuti e nel trattamento delle acque, ovvero incentivando prodotti ecosostenibili.

Rispetto alle accennate tematiche, alle ragazze e ai ragazzi è stato proposto di realizzare elaborati di ambito letterario (articoli, saggi, poesie, racconti, fino a un massimo di 10 mila battute) o artistico (disegni, manifesti, foto, collage, realizzati con ogni strumento o tecnica e di tipo multimediale, come video, app, canzoni, podcast, spot, fino a una durata massima di 5 minuti).

Documenti Allegati
  • Programma premiazione.pdf

Ultimo aggiornamento:

lunedì, 31 maggio 2021

Categorie: Scuola , News
Emessa da:

MIUR

Sembra che tuo stia utilizzando Internet Explorer 8. Per una corretta visione del sito si prega di utilizzare una versione più aggiornata di Explorer oppure un browser come Firefox o Chrome