Filosofia, scuola estiva per i docenti per rinnovare le pratiche didattiche. Da lunedì tre giorni di approfondimento e confronto

Filosofia, scuola estiva per i docenti per rinnovare le pratiche didattiche. Da lunedì tre giorni di approfondimento e confronto

Venerdì, 10 luglio 2020

Una tre giorni di formazione per progettare e sperimentare attività di rinnovamento delle pratiche didattiche dell’insegnamento e apprendimento della filosofia. Si terrà da lunedì 13 e fino a mercoledì 15 luglio la Paths’ summer school di filosofia, una scuola di formazione a distanza per approfondire contenuti, metodologie e strumenti sull’approccio filosofico Paths, partendo dalla metodologia e dai contenuti delle discipline (modello didattico PATHS – A Philosophical Approach to THinking Skills). Sarà tutta interamente online per via dell’emergenza sanitaria.

La scuola estiva, realizzata della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e del Sistema Nazionale di Valutazione del Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Indire, offrirà sessioni plenarie con accademici di rilevanza internazionale e attività laboratoriali.

In particolare, i docenti avranno la possibilità di: confrontarsi e lavorare insieme a colleghi ed esperti, analizzando e discutendo approcci e metodologie di rinnovamento della didattica; approfondire contenuti e temi della filosofia e progettare l’attività didattica di filosofia per competenze; valorizzare e rinnovare la propria professionalità docente.

La formazione online comprenderà sessioni plenarie e laboratori didattici per un totale di 16 ore complessive, oltre a una sessione di 9 ore da dedicare al lavoro individuale: verrà infatti richiesto ai partecipanti di realizzare un breve elaborato sul tema oggetto del corso.

Documenti Allegati
  • Il programma Paths' Summer School

  • La Paths' Summer School

Ultimo aggiornamento:

venerdì, 10 luglio 2020

Categorie: Scuola News
Emessa da:

MIUR

Sembra che tuo stia utilizzando Internet Explorer 8. Per una corretta visione del sito si prega di utilizzare una versione più aggiornata di Explorer oppure un browser come Firefox o Chrome