IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il Decreto Legge n. 85 del 16 maggio 2008 convertito, con modificazioni, in Legge n.121 del 14 luglio 2008, istitutivo, tra l'altro, del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca;
VISTO l'articolo 1, comma 870, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), che istituisce nello stato di previsione della spesa del MIUR il Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST);
VISTO il D.D. n. 3728 del 27 dicembre 2017 con il quale è stato emanato il bando destinato al finanziamento di Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN), diviso in tre linee d’intervento: a) “linea d’intervento Principale”; b) “linea d’intervento Giovani”; c) “linea d’intervento Sud”;
VISTO il D.D. n. 244 del 14 febbraio 2019, e relativi allegati (registrato alla Corte dei Conti il 19 marzo 2019 n. reg. 1-368), con il quale sono stati approvati, nell’ambito del settore LS1:
- n. 13 progetti della Linea A per un finanziamento totale di Euro 7.716.300,00;
- n. 1 progetto della Linea B per un finanziamento di Euro 366.334,00;
- n. 1 progetto della Linea C per un finanziamento totale di Euro 704.802,00;

stabilendo altresì il termine dell’8 marzo 2019 per la presentazione, da parte dei coordinatori nazionali, delle rideterminazioni dei costi e dei contributi spettanti alle singole unità di ricerca, sulla base dei costi congrui definiti (per ogni progetto) dal Comitato di Selezione;
VISTO il D.D. n. 982 del 21 maggio 2019 con cui è stato ammesso a finanziamento il progetto della Prof.ssa Annalisa Pastore, codice progetto 2017BJJLPE, con un contributo totale di Euro 587.440,00;
CONSIDERATO che la Prof.ssa Pastore ha comunicato al MIUR, con nota prot. MIUR n. 11210 del 06/06/2019, sia di aver cessato la sua attività di professore ordinario presso la Scuola Normale di Pisa sia di essere stata informata della disponibilità ad aprire, da parte della governance di Ateneo e del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo di Parma, una procedura per la sua chiamata, a seguito di quanto stabilito dal CdA dell’Ateneo di Parma che, nella seduta del 28 maggio 2019,  ha deliberato l’apertura di una call per le chiamate dirette;
TENUTO CONTO che attualmente la Prof.ssa Annalisa Pastore non si trova più nelle condizioni di finanziabilità previste dal bando, non essendo in possesso della qualifica, richiesta ai PI, di professore/ricercatore in servizio a tempo indeterminato presso un’Università italiana statale o non statale e/o di ricercatore e tecnologo degli enti pubblici di ricerca vigilati dal MIUR, in servizio a tempo indeterminato o determinato;
RITENUTO di dover pertanto procedere alla temporanea sospensione dell’ammissione a finanziamento del progetto della prof.ssa Pastore, essendo venuto meno uno dei requisiti di ammissibilità previsti dal bando PRIN 2017, in attesa della sua eventuale ricollocazione presso  un’università italiana;
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e successive modifiche e integrazioni;
VISTO il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

D E C R E T A
ART. 1

Per le motivazioni sopra esposte, l’ammissione a finanziamento del progetto coordinato dalla Prof.ssa Annalisa Pastore, codice progetto 2017BJJLPE, è sospesa in attesa dell’eventuale regolarizzazione della posizione della prof.ssa Pastore presso un’Università italiana statale o non statale.
Qualora tale regolarizzazione non dovesse concludersi entro la data del 30 settembre 2019, la scrivente Amministrazione si riserva la facoltà di avviare le procedure di revoca dell’ammissione a finanziamento dell’intero progetto.

 

 

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Vincenzo Di Felice)
Documento firmato digitalmente ai sensi del c.d. Codice dell’Amministrazione Digitale e normativa connessa