(in corso di registrazione presso la Corte dei Conti)

Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 12 dicembre 2016, pubblicato nella G.U. n. 293 del 16 dicembre 2016, con il quale la sen. Valeria Fedeli è stata nominata Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca;

VISTO l’articolo 21, comma 1, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, che istituisce il   Comitato nazionale dei garanti per la ricerca (CNGR), composto da sette studiosi, italiani o stranieri,  di elevata qualificazione scientifica internazionale, appartenenti a una pluralità di aree disciplinari, tra i quali almeno due donne e almeno due uomini, nominati dal Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, il quale li sceglie attingendo da un elenco composto da non meno di dieci e non più di quindici persone, definito da un apposito Comitato di selezione; detto Comitato è composto da cinque membri di alta qualificazione designati, uno ciascuno, dal Ministro, dal  Presidente del Consiglio  direttivo  dell’ANVUR,  dal vice Presidente del Comitato di esperti  per  la  politica  della  ricerca (CEPR), dal Presidente dell’European Research Council e dal Presidente dell’European Science Foundation;

VISTO inoltre il comma 3 del predetto articolo 21 della legge n. 240 del 2010, il quale prevede che la spesa per il funzionamento del CNGR e per i compensi relativi alle procedure di selezione e valutazione dei progetti di ricerca è compresa nell’ambito dei fondi riguardanti il finanziamento dei progetti o programmi di ricerca, per un importo massimo non superiore al tre per cento dei predetti fondi, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica;

VISTO il comma 4 del medesimo articolo 21 il quale prevede che il CNGR elegge al  proprio interno il Presidente, a maggioranza dei due terzi, e che i suoi componenti restano in carica per un triennio e non possono essere nuovamente nominati prima che siano trascorsi almeno cinque anni, cessando automaticamente dalla carica al compimento del settantesimo anno di età; se uno dei componenti cessa dalla carica prima della scadenza del proprio mandato, il componente che viene nominato in sostituzione resta in carica per la durata residua del mandato; il predetto componente è scelto dal Ministro nello stesso elenco predisposto dall’apposito Comitato di selezione, che ha validità biennale, purché sia possibile ottemperare a quanto previsto dal comma 1, secondo periodo e, in caso contrario, si procede a costituire un nuovo elenco con le medesime modalità;

VISTO il decreto del Ministro dell’istruzione, dell'università e della ricerca del 26 aprile 2012, n. 7645, con il quale è stato nominato il primo CNGR, costituito dai professori Vincenzo Barone, Angelo Chaniotis, Daniela Cocchi, Annamaria Colao, Claudio Franchini, Alberto Sangiovanni Vincentelli e Francesco Sette;

VISTO il verbale della riunione del CNGR del 24 novembre 2012, nel corso della quale si è proceduto, nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 21, comma 5, della legge n. 240 del 2010,  al sorteggio per la definizione della durata del mandato dei singoli membri del Comitato, a seguito del quale le scadenze dei mandati dei componenti del CNGR risultavano fissate al 25 aprile 2014 per i professori Barone e Cocchi, al 25 aprile 2015 per i professori Franchini, Sangiovanni Vincentelli e Sette, e al 25 aprile 2016 per i professori Colao e Chaniotis;

VISTO il decreto del 4 maggio 2015, n. 250, con il quale il Ministro ha nominato il nuovo Comitato di selezione di cui all’articolo 21, comma 1, della legge n. 240 del 2010;

VISTO l’avviso pubblico del 21 maggio 2015, prot. n. 1104, per la selezione dei componenti del CNGR;

VISTO l’elenco dei quindici nominativi dei candidati predisposto dal Comitato di selezione ai sensi dell’articolo 21, comma 4, della legge n. 240 del 2010, come risultante dal verbale del 10 luglio 2015;

VISTO il decreto ministeriale del 3 novembre 2015, n. 861, con il quale sono stati nominati componenti del CNGR, per la durata di un triennio, in sostituzione dei componenti il cui mandato era terminato, le professoresse Genoveffa Tortora e Anna Tramontano e i professori Marco Li Calzi, Alessandro Schiesaro e Massimo Volpe;

VISTO il decreto ministeriale del 27 aprile 2016, n. 274, con il quale sono stati nominati componenti del CNGR,  per la durata di un triennio, in sostituzione dei componenti il cui mandato era terminato il 26 aprile 2016, la prof.ssa Patrizia Bisiacchi e il prof. Andrea Lenzi;

PRESO ATTO della cessazione anticipata dal mandato della Presidente del CNGR Prof.ssa Anna Tramontano;

CONSIDERATA la necessità di procedere alla sostituzione della suddetta componente;

TENUTO conto che l’elenco dei nominativi predisposto dall’apposito Comitato di selezione in data 10 luglio 2015 è ancora valido;
CONSIDERATO che l’attuale composizione del CNGR assicura la rappresentanza di genere prevista dall’articolo 21, comma 1, secondo periodo, della legge n. 240 del 2010;

RITENUTO di garantire, nel rispetto del medesimo articolo 21, comma 1, della legge n. 240 del 2010, la più ampia rappresentanza di tutte le macroaree disciplinari individuate dall’European Research Council (Life Sciences "LS", Physical and Engineering "PE", Social and Humanities "SH");

VISTI i curricula vitae dei candidati inseriti nel suddetto elenco;

D E C R E T A:

Articolo 1

  1. A decorrere dalla data del presente decreto, il prof. Giovanni COMELLI è nominato componente del CNGR, in sostituzione della Prof.ssa Anna Tramontano, per la durata residua del mandato.
  2. All’atto dell’insediamento il componente di cui al comma 1 deve rilasciare, a pena di decadenza dall’incarico, la dichiarazione di assenza delle incompatibilità indicate nell’avviso del 21 maggio 2015.
  3. Al componente è corrisposto un compenso annuo lordo di 20.000 euro, oltre al rimborso delle eventuali spese documentate, nel rispetto dei vincoli imposti dall’articolo 21, comma 3, della legge n. 240 del 2010.

 

Articolo 2

  1. Nel corso della prima seduta successiva al presente decreto, il CNGR nomina al proprio interno il nuovo Presidente del Comitato.

 Il presente decreto è trasmesso ai competenti organi di controllo per gli adempimenti prescritti dalla normativa vigente.
 

IL MINISTRO
Sen. Valeria Fedeli