Si fa seguito a quanto comunicato in data 5 ottobre u.s., tramite avviso pubblicato sul sito istituzionale del Ministero, per informare i candidati al concorso di accesso dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria per l’a.a 2019/2020 che sarà visualizzabile, in data odierna, a partire dalle ore 15:00, accedendo alla pagina riservata sul sito www.universitaly.it, la graduatoria nominativa dei candidati.
Tale graduatoria è definita, ai sensi dell’art. 9 del bando di concorso D.D.G. prot. n. 1177/2020, secondo l’ordine decrescente del punteggio conseguito da ciascun candidato, dato dalla somma del punteggio dei titoli e della prova, secondo i criteri e le regole stabilite dal bando di concorso.

La graduatoria pubblicata, inoltre, tiene conto delle pronunce del TAR Lazio e del Consiglio di Stato.
Si è, infatti, proceduto a eseguire le ordinanze del Consiglio di Stato, adottate nell’udienza del 22 ottobre u.s., nelle quali, in accoglimento dell’appello cautelare proposto dal Ministero, sono stati riformati i provvedimenti del TAR Lazio in esecuzione dei quali era stata consentita la partecipazione alla procedura concorsuale ai ricorrenti iscritti ai corsi di formazione in Medicina generale e si era provveduto all’attribuzione del punteggio dei titoli ai ricorrenti appartenenti alle categorie di cui all’art. 19, co. 5 del D.L. n. 76/2020, ovvero ai già diplomati SSM e MMG, agli specializzandi SSM e ai corsisti MMG e ai dipendenti del SSN.

Considerato che i provvedimenti cautelari del Consiglio di Stato riguardano, al momento, solo una parte dei ricorsi accolti in sede cautelare dal TAR Lazio, e visto che il giudizio cautelare è da considerarsi efficace solo tra le parti, nella graduatoria pubblicata in data odierna è data evidenza delle posizioni, ancora provvisorie, dei ricorrenti destinatari di provvedimenti del TAR Lazio che devono essere ancora oggetto di esame da parte del Consiglio di Stato nei prossimi giorni e per i quali il punteggio è ancora attribuito anche ai titoli.

Pertanto, al fine di assicurare la certezza delle posizioni giuridiche coinvolte nella procedura in questione, l’attivazione delle successive fasi relative alla scelta di tipologia e sede e all’assegnazione dei candidati alle tipologie prescelte è necessariamente differita di qualche giorno, dovendo attendere la prossima definizione in sede cautelare delle situazioni attualmente pendenti dinnanzi al Consiglio di Stato.

Ulteriori aggiornamenti, tra cui il cronoprogramma aggiornato, saranno comunicati entro lunedì 9 novembre p.v. tramite pagina riservata sul sito www.universitaly.it.
Il cronoprogramma aggiornato consentirà comunque il completamento in tempi brevi delle fasi di scelta ed immatricolazione in modo da rispettare la data di avvio delle attività didattiche, prevista da bando in data 30 dicembre 2020.