Presso ciascuna università o istituto di istruzione universitaria è istituito un Comitato di Ateneo per lo sport universitario che sovraintende agli indirizzi di gestione degli impianti sportivi e ai programmi di sviluppo delle relative attività. Ogni anno, nel mese di giugno, il Comitato di Ateneo delibera sul Programma dell’Attività Sportiva da realizzare nell’anno accademico successivo e sul relativo Piano Finanziario. Per incentivare la realizzazione dei programmi sportivi universitari deliberati dal Comitato di Ateneo per lo sport, il Ministero, ai sensi della Legge 394 del 28 giugno 1977, eroga ogni anno un contributo a ogni Ateneo presso cui risulta istituito il predetto Comitato.

Raccolta dei dati e ripartizione stanziamenti
I referenti indicati dagli Atenei, mediante accesso nell’area riservata del sistema CUSWEB, compilano i moduli telematici relativi agli impianti sportivi e agli altri parametri e inviano il Piano Finanziario e il programma delle attività sportive deliberate dal Comitato Sportivo Universitario entro il mese di dicembre. La ripartizione dello stanziamento annuale è effettuato sulla scorta del punteggio attribuito a ciascuna delle tipologie degli impianti, la cui consistenza dovrà risultare coerente con il programma delle attività sportive deliberate dal Comitato Sportivo Universitario.