L’afferenza disciplinare dei docenti universitari, ovvero la collocazione scientifica che ciascun docente assume nel sistema universitario, si suddivide in raggruppamenti disciplinari. Ai sensi dell’articolo 15 della Legge 240 del 2010, la struttura di tali raggruppamenti si articola in tre livelli dal livello generale a quello più particolare rappresentati rispettivamente da:

  • i Macro Settori Concorsuali (MSC = 86)
  • i Settori Concorsuali (SC = 190)
  • i Settori Scientifico Disciplinari (ssd = 383).

A loro volta i Macro Settori Concorsuali fanno riferimento alle 14 aree CUN.
 Settori concorsuali e ssd. Le  aggregazioni dei SC e dei ssd  sono definite, con cadenza almeno quinquennale, con decreto del Ministro, sentito il CUN, secondo criteri di affinità scientifica. Un Settore Concorsuale richiede la presenza di almeno venti Professori di I fascia.
Le aggregazioni disciplinari sono importanti perché sono alla base di molti aspetti organizzativi delle università, dall’articolazione degli ordinamenti didattici dei corsi di studio, alla caratterizzazione dei Dipartimenti universitari, al reclutamento dei docenti.
Cambio di afferenza. Nel corso della propria carriera è consentito ai docenti il cambio di afferenza disciplinare che avviene su richiesta del singolo a seguito di delibera degli organi di governo dell’ateneo previo parere del CUN. Tale parere è obbligatorio ma non vincolante nel caso di richiesta di passaggio tra Settori Scientifico Disciplinari compresi nello stesso Macro Settore Concorsuale e nel caso di richiesta di passaggio tra Settori Concorsuali.
Il parere del CUN è obbligatorio e vincolante nel caso di richiesta di passaggio tra Settori Concorsuali appartenenti a Macro Settori diversi. Tale parere deve essere reso entro 60 giorni dal ricevimento della richiesta.


Documentazione e allegati

DM 855/2015 Rideterminazione Settori Concorsuali


DM 18 marzo 2015 Modificazioni agli allegati B e D al D.M. 4 ottobre 2000, concernente rideterminazione e aggiornamento dei settori scientifico-disciplinari e definizione delle relative declaratorie

 

DM 4 ottobre 2000 Settori Scientifico Disciplinari