Salta al contenuto

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

  • Indietro

    EUROSTARS CoD 11: apertura piattaforma per la sottomissione delle proposte

    27 dicembre 2018

    EUROSTARS CoD 11: apertura piattaforma per la sottomissione delle proposte

    Ufficio:

    Consulta la sezione dedicata


In Italia il sistema della ricerca scientifica e tecnologica vede la partecipazione di tre attori principali, Università, Enti Pubblici di Ricerca, Imprese, cui si aggiungono numerosi soggetti di tipo pubblico o privato.

Tali attori operano in modo autonomo: secondo le normative vigenti, il Miur svolge compiti di promozione, programmazione, coordinamento della ricerca in ambito nazionale, europeo e internazionale, agendo in collaborazione con altri Ministeri (competenti per specifico settore) e con le regioni (cui sono attribuite specifiche competenze in ambito territoriale).

In particolare, il Miur, attraverso la propria Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della ricerca, cura i seguenti compiti:

  • promozione, programmazione e coordinamento della ricerca in ambito nazionale, europeo e internazionale;
  • valorizzazione delle carriere dei giovani ricercatori, della loro autonomia e del loro accesso a specifici programmi di finanziamento nazionali e internazionali nell’ambito dello Spazio europeo della ricerca;
  • indirizzo, vigilanza e coordinamento, normazione generale e finanziamento degli enti di ricerca non strumentali;
  • supporto alla redazione del Programma nazionale per la ricerca (PNR);
  • promozione della ricerca finanziata con fondi nazionali e comunitari;
  • indirizzo e sostegno alla ricerca spaziale e aerospaziale;
  • predisposizione e attuazione dei programmi operativi nazionali per la ricerca e l’alta formazione cofinanziati dai fondi strutturali e dal fondo aree sottoutilizzate;
  • cooperazione scientifica nazionale in materia di ricerca;
  • rapporti con gli altri Ministeri e con le Regioni in materia di ricerca, assicurandone il coordinamento;
  • promozione della cultura scientifica;
  • cura e gestione del Fondo unico per la ricerca scientifica e tecnologica di cui all’articolo 1, comma 870, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, nel rispetto delle disposizioni del relativo regolamento, nonché della gestione dei fondi strutturali dell’Unione europea;
  • incentivazione e agevolazione della ricerca nelle imprese e negli altri soggetti pubblici e privati e gestione dei relativi fondi;
  • cura delle relazioni internazionali, in ambito bilaterale e multilaterale, in materia di ricerca scientifica e cooperazione interuniversitaria e collaborazione alla definizione dei protocolli bilaterali di cooperazione scientifico-tecnologica;
  • gestione dei rapporti con gli organismi internazionali collegati al sistema della ricerca e cura delle attività legate all’individuazione e rinnovo degli esperti ed addetti scientifici presso le rappresentanze diplomatiche italiane all’estero;
  • supporto allo svolgimento delle funzioni e delle attività del Comitato di esperti per la politica della ricerca e del Comitato nazionale dei garanti per la ricerca.
Sembra che tuo stia utilizzando Internet Explorer 8. Per una corretta visione del sito si prega di utilizzare una versione piu' aggiornata di Explorer oppure un browser come Firefox o Chrome