I Partenariati Strategici VET dell’azione chiave due (KA2) del programma ERASMUS+, Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, puntano a migliorare la qualità dell’offerta di istruzione e formazione professionale promuovendo la cooperazione tra organismi attivi nell’ambito VET. Ciò viene raggiunto sviluppando, implementando e trasferendo pratiche innovative nelle organizzazioni a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. 
Nell’ambito del programma Erasmus+ KA2 VET, il progetto SMART – che ha durata biennale (inizio 1 settembre 2015 conclusione 31 ottobre 2017) - realizza l’idea comunitaria di “Partenariato Strategico Transnazionale”, un confronto tra paesi per condividere azioni innovative nel settore dell’istruzione e della formazione nel settore matematico scientifico.  I beneficiari del progetto sono gli insegnanti di discipline matematico - scientifiche
È proposto dall’Istituto superiore Carlo Anti di Villafranca di Verona, in partenariato internazionale con altre istituzioni scolastiche, università e rappresentanze del mondo del lavoro di Italia, Svezia, Germania, Ungheria e Olanda.
L’iniziativa, che mira a un confronto europeo sui metodi e sui processi di insegnamento, con una particolare attenzione al collegamento tra la scuola superiore, l’università e il mondo del lavoro, ha tra i suoi obiettivi
  • migliorare le competenze professionali dei docenti nell’uso di metodologie didattiche innovative,
  • supportare l’innovazione nel sistema di formazione iniziale e continua degli insegnanti di matematica, fisica e scienze
  • sviluppare competenze, consapevolezza e atteggiamento costruttivo degli studenti in modo da aumentarne la motivazione allo studio della matematica e delle scienze. 
Il progetto SMART rientra dunque nell’ambito delle attività promosse dal Miur per la promozione della cultura tecnico-matematica-scientifica, in linea con i progetti nazionali già realizzati (PP&S e LS-OSAlab). I paesi rappresentati nel partenariato sono Italia, Svezia, Germania, Ungheria e Olanda. 
Risultati attesi:
  • definizione di modelli educativo/formativi comuni
  • redazione di report sui bisogni formativi di insegnanti di Matematica, Fisica e Scienze (come risulta nel  “Report si bisogni formativi”.( inserire download documento)
  • implementazione di un website dedicato
  • due open online courses per insegnanti: uno chiamato "Mathematical Modelling" per insegnanti di matematica di scuola secondaria di secondo grado, e uno chiamato "Observing, Measuring and Modelling in Science" per insegnanti di fisica e di scienze di scuola secondaria di secondo grado. La preparazione degli open online courses è stata condotta su una piattaforma condivisa tra i partner. Qui sono attualmente disponibili tutti i materiali didattici e sarà possibile accedere agli open on line courses per docenti di Matematica, Fisica e Scienze a livello internazionale a partire dal 24 novembre 2016.
I moduli didattici degli open on line courses sono stati sperimentati all’interno delle tre istituzioni scolastiche partner del progetto di Italia, Germania e Ungheria. Per approfondimenti consultare il sito dedicato al progetto  o il documento  “Matematica e Scienze più SMART per l’Insegnamento e l’Apprendimento”  (link al Documento allegato “FullPaper-da-Pubblicare-su-Atti-Didamatica-new_BrancaccioA.pdf”)