Il Programma Rita Levi Montalcini rappresenta una delle principali iniziative del Ministero per consentire ai giovani ricercatori che lavorano all’estero di poter venire in Italia ed essere chiamati da una Università statale per svolgere la propria attività di ricerca.
Annualmente sono riservate specifiche risorse del FFO (mediamente 5 milioni di euro) per un bando di selezione nazionale che consente a circa 24 giovani ricercatori di presentare un progetto di ricerca e indicare un elenco di università in cui vorrebbero sviluppare tale progetto.
Requisiti di partecipazione. I requisiti per partecipare alla selezione sono annualmente definiti dal bando stesso e generalmente prevedono il possesso del titolo di dottore di ricerca da non più di 6 anni e da non meno di 3 anni e l’essere impegnati in attività all’estero in una università o in un centro di ricerca da almeno 3 anni.
Selezione dei beneficiari. Una commissione ministeriale procede poi a valutare le candidature. In base ai risultati della valutazione, i vincitori vengono chiamati e l’Università indicata dal vincitore è finanziata direttamente dal Ministero per attivare un contratto triennale di ricercatore ai sensi dell’articolo 24, comma 3, lettera b) della Legge 240 del 2010. Il finanziamento ministeriale prevede altresì una somma aggiuntiva al costo del contratto per finanziare lo svolgimento del progetto di ricerca.

Consulta il Bando 2017 (DM n. 1006 del 20 dicembre 2017)