Agli esami di abilitazione all’esercizio della professione di perito agrario si accede, previo svolgimento di un tirocinio, con:
  • l diploma di perito agrario (Legge 54 del 21 febbraio 1991, di modifica della Legge 434 del 28 marzo 1968), ora sostituito dal diploma rilasciato dagli Istituti Tecnici – “Agraria, agroalimentare e agroindustria” - di cui al Decreto del Presidente della repubblica 88 del 2010;
  • il diploma universitario triennale: 
- Biotecnologie Agro-industriali
- Economia ed Amministrazione delle Imprese Agricole
- Economia del Sistema Agroalimentare e dell’Ambiente
- Gestione Tecnica ed Amministrativa in Agricoltura
- Produzioni Animali
- Produzioni Vegetali
- Tecniche Forestali e Tecnologie del Legno
- Viticoltura ed  Enologia
 
  • le classi di laurea triennale: 
L-2  -  Biotecnologie
L-21 - Scienze della Pianificazione Territoriale,    Urbanistica,   Paesaggistica e Ambientale
L-7 -   Ingegneria  Civile ed Ambientale
L-18 - Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale
L-25 - Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali
L-26 - Scienze e Tecnologie Agro-alimentari 
L-32 - Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura
L-38 - Scienze Zootecniche e Tecnologie delle  Produzioni Animali