Sono organizzate e gestite dal Comitato Olimpico per le Olimpiadi di informatica nazionali e internazionali, che comprende rappresentanti del Miur, di AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico) (co-finanziatore delle Olimpiadi), di istituti secondari di secondo grado e di università. Tale Comitato viene nominato dal Comitato congiunto MIUR AICA presieduto dal Direttore generale della Direzione ordinamenti, come previsto dal protocollo di intesa MIUR AICA.  La struttura organizzativa del  Comitato si articola in tre unità operative, tecnico-didattica, amministrativa e comunicativa. L’unità amministrativa (istituto scolastico aggiudicatore di gara) ha il compito di:

  1. gestire gli aspetti organizzativi e logistici della partecipazione alle gare olimpiche nazionale e internazionale
  2. gestire gli aspetti organizzativi e logistici delle attività di formazione degli studenti probabili olimpici
  3. provvedere alla stipula di una polizza assicurativa per i partecipanti
  4. gestire contrattualmente e contabilmente i formatori che si occupano delle attività tecnico-didattiche
  5. provvedere agli acquisti di attrezzature/materiali occorrenti per lo svolgimento delle attività
  6. redigere il piano annuale preventivo delle spese da sostenere per le attività
  7. redigere la relazione annuale consuntiva per il Comitato e per il Miur.

 

Le Olimpiadi di informatica si articolano in quattro fasi:

  • selezione scolastica, si svolge a novembre/dicembre in ciascuna delle scuole iscritte alla competizione, nelle quali viene indicato un professore con funzione di referente per l’attività; le prove somministrate ai partecipanti sono elaborate a livello nazionale dall’organizzazione e trasmesse telematicamente alle sedi delle gare;
  • selezione territoriale, si svolge intorno ad aprile in circa 38 sedi in tutta Italia. Un docente di ciascuna scuola sede di gara funge da referente territoriale per tutti i partecipanti che afferiscono alla sede; la prova prevede la risoluzione di problemi tramite un apposito software; la correzione viene fatta a livello centrale dall’organizzazione;
  • selezione nazionale, le cosiddette Olimpiadi italiane di informatica, si svolge in autunno in una sede diversa ogni anno, coinvolgendo i migliori 80/90 studenti delle selezioni territoriali, in totale circa 20.000 studenti. Vengono organizzate attività di formazione, sia on line che in presenza, che durano circa 8/9 mesi, condotte da docenti, laureandi, dottorandi e ricercatori universitari, per i primi 20 studenti classificati nella fase nazionale (che vengono denominati Probabili Olimpici), volta a selezionare 4 studenti che rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di informatica.
  • Olimpiade internazionale di informatica, all’estero, presso la sede stabilita dall’International Board.

Informazioni dettagliate, modalità di partecipazione ed esempi di prove per gli allenamenti degli studenti  sono disponibili sul sito www.olimpiadi-informatica.it.

Informazioni sui premi e sui riconoscimenti previsti per gli studenti meritevoli sono disponibili sul sito nella sezione dedicata alla Valorizzazione delle eccellenze

Formazione per i docenti

A sostegno delle Olimpiadi, La Direzione generale per gli ordinamenti scolastici del Miur,  organizza, con il supporto scientifico del Comitato Olimpico delle Olimpiadi Italiane di Informatica e l’AICA, un corso per la formazione di docenti dell’area matematica- scientifica- tecnologica della scuola secondaria di II grado, su tematiche di “Computer Science”, afferenti ai contenuti delle Olimpiadi Italiane di Informatica.

Il corso ha l’obiettivo di far acquisire competenze nello sviluppo algoritmico per la soluzione di problemi di varia difficoltà (problem solving) e nella traduzione degli stessi in un linguaggio di programmazione. Tale formazione permette ai docenti di  potenziare le proprie competenze digitali da utilizzare nella didattica disciplinare in aula, di promuovere la partecipazione alle Olimpiadi e, infine, di preparare gli studenti della propria scuola che partecipano alla selezione territoriale.

Il corso, omologato a 25 ore di formazione in presenza, è erogato su piattaforma e-learning http://cms.di.unipi.it/digit/ ed è tenuto da docenti universitari. Il corso è corredato da materiali didattici, quali video conferenze, audiovisivi e documenti, condivisi via web; sono previste, inoltre, azioni di tutoraggio sincrono e asincrono.