Il Decreto del Presidente della Repubblica 263 del 2012 prevede che il passaggio al nuovo ordinamento dell'istruzione degli adulti sia accompagnato da misure nazionali di sistema per l'aggiornamento dei dirigenti, dei docenti e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario dei Centri provinciali per l'istruzione degli adulti (CPIA).

 

Piano P.A.I.DE.IA.

 

Nell'anno scolastico 2014/2015 il Miur ha promosso P.A.I.DE.I.A., il Piano di Azione per l'Innovazione Dell'Istruzione degli Adulti, d'intesa con Uffici scolastici regionali, Indire e Invalsi:  il Decreto 51 del 2015 del Direttore Generale, infatti, ha istituito il Gruppo Nazionale P.A.I.DE.I.A che ha elaborato le Linee guida per il Piano.

Il Piano ha consolidato e aggiornato le competenze richieste alle varie tipologie di personale. Ciò ha favorito l'applicazione dei nuovi assetti organizzativi e didattici previsti dal regolamento (e definiti dalle Linee guida emanate con decreto Miur ' Mef 12 marzo 2015).

Seminari

Il Piano si è tradotto in seminari residenziali su: A) Rete territoriale di servizio; B) Centro di attività di ricerca, sperimentazione e sviluppo in materia di istruzione degli adulti; C) Commissione per la definizione del patto formativo individuale, D) Progettazione per UDA; E) Fruizione a distanza; F) Percorsi di istruzione negli Istituti di prevenzione e pena.

Cinque aggregazioni interregionali hanno realizzato il Piano, operando su uno o più ambiti: 1) Umbria, Abruzzo, Toscana (ambito D, ambito E); 2) Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche e Valle d'Aosta, Liguria e Sardegna (ambito A, ambito B); 3) Lazio, Sicilia, Lombardia (ambito A); 4) Emilia-Romagna, Campania, Molise (ambito C, ambito F); 5 Puglia, Calabria, Basilicata (ambito D, ambito C).

Risultati

I seminari hanno prodotto 18 strumenti, tre per ciascun ambito:

  1. Rete Territoriale di servizio Accordo per il raccordo del CPIA con le istituzioni scolastiche dove sono incardinati i percorsi di secondo livello (articolo 5, comma 2); Accordo di rete per l'ampliamento dell'offerta formativa (articolo 2, comma 5); Accordo con le reti  per l'apprendimento permanente, di cui all'art. 4 della legge 92 del 2012
  2. Attività di ricerca, sperimentazione e sviluppo Attività finalizzate a sviluppare gli Ambiti di ricerca  di cui all'articolo 6 del Decreto del Presidente della Repubblica 275 del 1999; Attività finalizzate a valorizzare il ruolo del CPIA quale 'struttura di servizio'; Attività finalizzate a favorire gli opportuni raccordi tra i percorsi di istruzione di primo livello e i percorsi di istruzione di secondo livello
  3. Commissione per la definizione del patto formativo individuale Dispositivi di documentazione della storia personale e professionale (fase di identificazione) e Modelli di riscontri e prove idonei (fase di valutazione); Schema Certificato di riconoscimento dei crediti per la personalizzazione del percorso (fase di attestazione); Schema di Patto formativo Individuale
  4. Progettazione per UDA Definizione della corrispondenza tra conoscenza e abilità in relazione a ciascuna competenza e della relativa quota oraria, nonché dei criteri e delle modalità di valutazione dei percorsi di primo livello;Definizione  della corrispondenza tra conoscenza e abilità in relazione a ciascuna competenza e della relativa quota oraria, nonché dei criteri e delle modalità di valutazione dei percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana; Definizione  della corrispondenza tra conoscenza e abilità in relazione a ciascuna competenza e della relativa quota oraria, nonché dei criteri e delle modalità di valutazione  dei percorsi di secondo livello
  5. Fruizione a distanza Criteri per la programmazione della fruizione a distanza; Specifiche tecniche e tecnologiche per la fruizione a distanza; Schema di Accordo per la gestione delle aule Agorà
  6. Percorsi di istruzione negli Istituti di prevenzione e pena Misure di sistema finalizzate ad apportare i necessari adattamenti organizzativi;  Misure di sistema finalizzate alla definizione di interventi adeguati alla condizione dei soggetti; Attività finalizzate ad assicurare  ai soggetti sottoposti a provvedimenti penali da parte dell'autorità giudiziaria minorile la frequenza dei percorsi di istruzione degli adulti.
 

 

Risorse da consultare

 

I Dirigenti scolastici dei CPIA attivi nell'anno scolastico 2015-2016 possono consultare (tramite password) i materiali prodotti sul sito predisposto dall'Indire www.indire.it/gruppodilavoropaideia.

Piano P.A.I.DE.IA.2

Nell’anno scolastico 2015/2016 prosegue lo sviluppo del Piano, per  la cui implementazione il Gruppo Nazionale P.A.I.DE.I.A. è stato aggiornato nella composizione e nei compiti con Decreto 109 del 25 febbraio 2016 del Direttore Generale. Gli interventi di comunicazione e diffusione sono affidati, a seguito di bando, al CPIA 2 metropolitano di Bologna.  Tali interventi prevedono anche la realizzazione di un sito web di supporto all’intero percorso, raggiungibile all’indirizzo http://www.paideia2.it/.