La formazione dei docenti è uno dei principali strumenti del Miur per garantire una corretta e approfondita informazione degli studenti sul tema della Shoah, calibrata sulle fasce d’età dei ragazzi e sul loro bagaglio culturale.

Seminari presso lo Yad Vashem
Dalla firma di un protocollo d’intesa tra lo Yad Vashem e il Miur nel giugno 2011, ogni anno a Gerusalemme gli educatori italiani hanno la possibilità di partecipare ad almeno tre seminari presso la Scuola internazionale per gli studi superiori dello Yad Vashem.
 A ogni corso, che dura una settimana, partecipano una trentina di docenti ed educatori italiani, provenienti da diverse regioni e diverse realtà educative. Uno dei seminari è organizzato interamente con il Miur, che recluta gli insegnanti; un secondo seminario annuale viene organizzato da Uil scuola (che ha firmato un accordo separato con lo Yad Vashem, nel quadro del protocollo d’intesa Miur-Yad Vashem) e un terzo dallo Yad Vashem stesso, grazie a contatti diretti con insegnanti italiani.

Gli insegnanti che partecipano ai corsi di formazione a Gerusalemme svolgono un ruolo fondamentale nella formazione dei giovani, poiché tornano in Italia dotati di strumenti conoscitivi e pedagogici adeguati al cruciale compito di avvicinare gli studenti a un orrore al quale non è possibile dare una spiegazione e che non dovrà mai più ripetersi.

Il Miur riconosce un credito agli insegnanti che partecipano a tali seminari.

I seminari Miur- Mémorial de la Shoah
Il Miur e il Mémorial de la Shoah hanno siglato un protocollo d’intesa per attuare diverse azioni relative alla storia e alla memoria della Shoah.

I due enti organizzeranno dei seminari di formazione nazionali e regionali dedicati ai docenti italiani. Inoltre, il Mémorial de la Shoah organizzerà ogni anno una Summer school a Parigi, per una formazione di primo livello, e ogni due anni una Winter school a Berlino, per una formazione di secondo livello. A ciascuno di tali seminari parteciperà un massimo di venticinque docenti italiani