Con l'entrata in vigore della Legge 240 del 2010 il sistema delle Università statali si è arricchito di nuovi strumenti di programmazione e controllo. Tra questi, i più importanti in assoluto sono stati il passaggio al Bilancio Unico di ateneo e l'introduzione della Contabilità economico patrimoniale (COEP).

COEP. Attraverso un graduale processo di riforma normativa, avviato con il decreto legislativo 19 del 27 gennaio 2012 (Introduzione di un sistema di contabilità economico-patrimoniale e analitica, del bilancio unico e del bilancio consolidato nelle università), tutte le Università statali sono passate alla Contabilità economico patrimoniale.

La Commissione COEP. Per supportare questo percorso di cambiamento, è stata istituita, presso il Ministero, la Commissione per la Contabilità economico patrimoniale delle Università. Con il contributo della Commissione, sono stati creati nuovi strumenti che permettono a tutto il sistema e, più in generale al Paese, di:

  • consultare i bilanci degli atenei e i principali indicatori di bilancio (portale BA);
  • accedere alle informazioni funzionali ad armonizzare i processi contabili delle singole Università;
effettuare comparazioni e analisi trasparenti dei bilanci degli atenei.