La Direzione generale per gli acquisti, i contratti, i sistemi informativi e la statistica (di seguito, DGCASIS già DGSSSI) con nota AOODGSSSI n. 2338 del 27/09/2013 ha disposto che, a partire dall'01/01/2014, le comunicazioni verso gli indirizzi di Posta Elettronica Certificata (di seguito, PEC) del MIUR abbiano come mittenti necessariamente un indirizzo di PEC.
Pertanto, per scrivere ad una casella di PEC del MIUR occorre essere titolari di un indirizzo di PEC.
Si fa presente che resta invariata la possibilità di interloquire con tutte le articolazioni ministeriali scrivendo agli indirizzi di posta elettronica ordinaria (di seguito, PEO) che hanno una estensione @istruzione.it o @miur.it.

Per la pubblicazione degli atti di notificazione per pubblici proclami disposti dall'autorità giudiziaria, si deve far riferimento alle istruzioni riportate nella pagina:
http://www.miur.gov.it/web/guest/atti-di-notifica.
La dimensione massima dei messaggi che si possono inviare alle seguenti caselle di PEC:
urp@postacert.istruzione.it (relativa all'invio di messaggi all'URP)
richiestepubblicazione@postacert.istruzione.it (relativa alla pubblicazione degli atti di notificazione per pubblici proclami disposti dall'autorità giudiziaria)
è fissata in 5 MBytes.