“È gravissimo che si impedisca a qualcuno di parlare, di partecipare a un confronto, di esprimere liberamente le proprie opinioni”. Così la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, in merito a quanto avvenuto questo pomeriggio all’Università Federico II di Napoli.

“Fare ricorso alla violenza, verbale e non, per occupare un’aula e per impedire ad altri di prendere la parola è qualcosa che mai vorremmo vedere. Mai. Meno che mai in un luogo deputato al confronto, al dialogo, all’approfondimento come l’università”, aggiunge Fedeli esprimendo solidarietà nei confronti di Susanna Camusso e di Massimo D’Alema.

Conclude la Ministra: “Episodi come quelli di oggi sono da condannare da parte di tutti, quali che siano le posizioni personali o le appartenenze politiche. Perché quando si impedisce a qualcuno di esprimere la propria opinione è il sistema democratico in sé che viene messo in discussione”.